Seguici su: FacebookTwitter

logo pdLa campagna elettorale per le politiche 2018 è davvero alle porte. La data del voto – 4 marzo 2018 – si avvicina a grandi passi e il Partito Democratico vuole porre l'accento su quanto costruito durante questa legislatura. Cosa è stato fatto? Tanto. Anzi, tantissimo. Oggi la seconda puntata dei nostri “fatti concreti”. Parliamo di: periferie, dimissioni in bianco, ecoreati e lavoro pubblico.

PdLa campagna elettorale per le politiche 2018 è davvero alle porte. La data del voto – 4 marzo 2018 – si avvicina a grandi passi e il Partito Democratico vuole porre l'accento su quanto costruito durante questa legislatura. Cosa è stato fatto? Tanto. Anzi, tantissimo. Oggi parliamo di quattro temi eterogenei tra loro ma tutti di basilare importanza: industria 4.0, reddito di inclusione, tutele per le partite Iva e testamento biologico.

PdL'approvazione del testamento biologico è un ulteriore traguardo raggiunto da una legislatura che ha rimesso al centro i diritti. Non c'è altra maniera di descrivere l'approvazione di una legge storica, quello sul testamenti biologico, che va da aggiungersi alle unioni civili, al divorzio breve, alla legge sul dopo di noi, alla legge contro il femminicidio e le dimissioni in bianco.

scuolaGrazie allo “Student Act” inserito nella Legge di Bilancio in discussione alla Camera dei Deputati, finalmente per i capaci e meritevoli privi di mezzi, non sarà più impossibile raggiungere i più alti gradi di istruzione.

profughiNon passi lo straniero?”, al titolo della serata organizzata dal Pd di Vimercate il punto di interrogativo l’ho aggiunto io come segno di speranza. La prima domanda che stava sullo sfondo dell’incontro era: ma perché tin Italia si fa così fatica adapprovare una legge (lo Ius Soli), che sancirebbe una realtà già di fatto presente nei nostri paesi e nelle nostre scuole?

leopolda monzaUna dimostrazione di coesione. Questo, e tanto altro, è stato il tradizionale appuntamento democratico della Leopolda, dove non è mancata una delegazione del Partito Democratico di Monza e dove i vertici del nostro partito hanno toccato alcuni dei temi più rilevanti: dal lavoro agli anziani, passando per Europa, informazione e fake news. Attese le parole del segretario, Matteo Renzi, che con grande onestà intellettuale ha ripreso da dove aveva lasciato: dal referendum costituzionale del 4 dicembre 2016.

giorgio gori programma“Andiamo a cominciare”. È cominciata, appunto, la lunga rincorsa del nostro candidato Giorgo Gori alla presenza di Regione Lombardia. L'apertura della campagna elettorale, sabato 18 novembre, a Milano, ha dato forma a una sostanza in essere da mesi. Gori è l'uomo del centrosinistra in Lombardia, e lo è da tempo. Sarà lui a contendere una regione ad appannaggio del centrodestra da tanto, troppo tempo.

In questa sezione pubblichiamo i documenti di approfondimento relativi alle serate tematiche organizzate dal Partito Democratico di Monza.

Il primo incontro che si è tenuto martedì 14 novembre 2017, ha avuto come tema la nuova legge elettorale. Qui sono disponibili le slide della serata in formato power point (970 KB): Legge_elettorale_Rosatellum.ppt.

giorgio gori programmaGiorgio Gori è ufficialmente il candidato del Partito Democratico alle prossime elezioni regionali lombarde. Una candidatura che era nell'aria da tempo e che, come specifica in una nota Pietro Virtuani, segretario provinciale, “ha incontrato il sostegno di numerosi altri soggetti politici che insieme a noi vogliono costruire con il sindaco di Bergamo l'alternativa a questi anni di immobilismo della Regione”.

catalognaIl Parlamento della Catalogna ha approvato il 27 ottobre 2017 una dichiarazione di indipendenza. Formalmente è stata descritta come una mozione sulle conseguenze di una dichiarazione d’indipendenza, per cercare di evitare guai legali: nei fatti, è una dichiarazione di indipendenza. La proposta è stata approvata con 70 voti a favore, 10 contrari e 2 schede bianche.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?