Seguici su: FacebookTwitter

giorgio crippaSe ne è andato Giorgio Crippa. Tesoriere del Partito Democratico, ex consigliere comunale, ex presidente di Agam e cofondatore dell’associazione culturale “Novaluna”. Giorgio Crippa era un amico e un uomo “d'altri tempi”, come ha ricordato Roberto Scanagatti. Onesto, pacato, mai banale. Giorgio mancherà a tutti.

“Con tristezza salutiamo Giorgio Crippa, il nostro tesoriere. – le parole del segretario cittadino Alberto Pilotto – Un vero amico e una persona che ha dato molto a Monza e a tutti noi in modo onesto, disinteressato, garbato. Ci mancherai.”

Di seguito il ricordo dell'ex sindaco Scanagatti: “Giorgio Crippa se ne è andato ieri sera. Chi lo ha conosciuto conserverà il ricordo di una persona perbene. Gentile e pacato. Onesto e rigoroso. Esponente del Partito Repubblicano, ha aderito all’intero percorso compiuto dalla sinistra riformista fino ad approdare al Pd. È stato consigliere comunale e assessore a Monza. Fondatore e presidente di Novaluna, ultimo presidente di Agam prima della fusione con Acsm. Ma Giorgio era soprattutto una persona con la voglia di conoscere ciò che lo circondava. Che compiva viaggi spesso avventurosi e mai banali. Con una vera passione per i fatti storici direi, più che per la storia. Storia che lui sapeva raccontare con lucido disincanto. Aveva la capacità di sciogliere con un sorriso le tensioni della vita. A Giorgio piaceva stare con gli altri, piaceva l’amicizia. Per questo era bello stare con lui ed essergli amico. Nonostante tutto questo, se cercate in rete non troverete nessuna immagine di Giorgio Crippa, perché lui è stato uomo di un altro tempo, quello dell’essere e non dell’apparire”.

 In foto un'immagine diffusa da Roberto Scanagatti, scattata durante una vacanza estiva.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?