Seguici su: FacebookTwitter

comuneNella seduta del Consiglio Comunale di lunedì 25 febbraio i nostri Consiglieri Comunali hanno sottoposto interrogazioni su tematiche di territorio a livello cittadino riguardanti problemi di:

  • - viabilità e traffico,
    - sicurezza, che l'assessore Arena ritiene essere molto migliorata in zona Stazione, Piazza Cambiaghi, San Fruttuoso e sui Viali Stucchi e delle Industrie in tema di spaccio, aggressioni e prostituzione, mentre i cittadini sono di tutt'altro parere,
    - appalto rifiuti, ancora in ritardo dopo la proroga che scade il 28 febbraio,
    - barriere antirumore sulla ferrovia (progetto della precedente amministrazione),

E' stata poi trattata anche la clamorosa questione scoppiata la scorsa settimana circa la decisione di Regione Lombardia di riprendersi i 13 Milioni di Euro che aveva già versato al Consorzio Parco e Villa Reale (presieduto dal sindaco di Monza Allevi), che toglie autonomia e autorevolezza a Monza.

Oltre al fatto grave di per sé, nei giorni scorsi c’è stato anche un goffo tentativo del sindaco Allevi di autodifendersi e autoassolversi. In effetti la decisione della Regione è stata uno smacco enorme: la Regione, del suo stesso colore politico, guidata dal suo principale alleato (la Lega), ha deciso di togliere dalla disponibilità del Consorzio 13 Mil.€ già versati. La motivazione: lo scollamento tra lo stato di attuazione degli interventi e il cronoprogramma.

La reazione di Allevi è stata quella di chi si vede crollare la terra sotto i piedi: rabbiosa e accusatoria attraverso un comunicato stampa, molto più morbida e accondiscendente in Consiglio Comunale, senza però riuscire a smentire nulla di quanto successo. Restano valide le osservazioni puntuali e nel merito fatte dal nostro ex-sindaco Roberto Scanagatti attraverso un post su FB. Scanagatti ha poi anche ulteriormente replicato punto su punto ad Allevi – che lo ha sfidato a “rinfrescarsi la memoria” – dimostrando che tutti i tentativi di autoassoluzione da parte di Allevi si infrangono di fronte all’evidenza di una Regione che si riprende tutti i milioni già versati.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?