Seguici su: FacebookTwitter

In Lombardia ci sono 50 mila persone in cassa integrazione in deroga che non stanno ricevendo gli anticipi. Del miliardo promesso dal Governo sinora sono arrivati solo 70 milioni di euro.

Logo_PdMonza_150

Nel mese di settembre e ottobre gli iscritti e gli elettori del nostro partito saranno impegnati a discutere i contenuti e a scegliere il leader nazionale e regionale del PD.

alt
Cari amici e compagni, la prima parola la voglio dire per testimoniare il cordoglio nostro per le vittime dell’assurda strage di Viareggio e per dare solidarietà alle famiglie dei morti e dei feriti. Vorrei che ci raccogliessimo in un minuto di silenzio.

Franceschini e Fassino: Orgogliosi del partito che aspettavamo da tutta la vita".

immagine documento Ritrovare l’orgoglio e puntare al futuro. È a questo che deve pensare il Partito Democratico in questo momento, è a questo che pensano Dario Franceschini e Piero Fassino,organizzatori dell’incontro dal titolo “Il PD che serve all’Italia”.

 

Caro Direttore,

Se il buongiorno si vede dal mattino, il primo Consiglio della neonata Provincia di Monza Brianza ci consegna un’ immagine di un Ente fagocitato dagli appetiti del centrodestra brianzolo in salsa milanese.

Siete invitati a partecipare

alla CONFERENZA STAMPA

MARTEDI' 7 LUGLIO ORE 11.30

presso Sala Consiglieri - Municipio di Monza

sul tema "LA POLITICA GIOVANILE DELLE CHIUSURE"

A cura del Gruppo Consigliare Pd di Monza

Certi della Vs. presenza,

cogliamo l'occasione per porgervi cordiali saluti

 

immagine documento documento
Speriamo che stavolta la maggioranza ascolti, il che parlando di una legge che frena le intercettazioni sembrerà a qualcuno anche paradossale.

immagine documento

Ignazio Marino è il “terzo uomo” a voler diventare segretario del PD: “Io ci sono e siamo in campo, siamo in tantissimi”. Il chirurgo-senatore ha ufficializzato dal palco della festa del Pd di Roma la sua candidatura in vista delle primarie del 25 ottobre sciogliendo le riserve.

I soldi della cassa integrazione straordinaria in deroga non sono mai arrivati in Lombardia. Si tratta di un miliardo di euro di provenienza governativa di cui sono giunti solo 70 milioni e ancora una volta, come ha denunciato Carlo Spreafico, "le promesse di Formigoni sono state scritte sull'acqua e ora naufragano di fronte alla dura realtà di 50 mila lavoratori che costano 90 milioni di euro al mese".

immagine documento documento

I franchi tiratori fanno sempre più paura e piuttosto che rischiare brutte sorprese il governo sceglie la strada più comoda, quella della fiducia. Sono tre quelle poste sul ddl sicurezza, l’ultima approvata dal Senato solo stamattina, poche ore prima delle dichiarazioni di voto.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?