Seguici su: FacebookTwitter

matteo raimondiContrabbandato come il primo vero atto politico dalla giunta di destra che governa ormai da due anni e mezzo la città, il nuovo regolamento di polizia urbana votato ieri dalla maggioranza in Consiglio comunale si e’ invece rivelato un documento pressoché inutile.

Ridondante rispetto alle norme contenute nel codice penale e vessatorio.

Un regolamento sbandierato come la panacea per tutto il degrado monzese, come se bastasse un regolamento per combattere, ad esempio spaccio e sfruttamento della prostituzione e non l’applicazione delle leggi dello Stato.

Ancora una volta l’Amministrazione a trazione leghista fa facile propaganda senza dare risposte concrete, promuovendosi a baluardo contro il degrado ma dimenticandosi che sono giunti a metà del
mandato e i risultati sono scarsi, vicini allo zero.
Un regolamento sbandierato come la panacea per tutto il degrado monzese come se bastasse un regolamento per combattere, ad esempio spaccio e sfruttamento della prostituzione e non l’applicazione delle leggi dello Stato.

Ancora una volta l’Amministrazione fa facile propaganda senza dare risposte concrete, promuovendosi a baluardo contro il degrado ma dimenticandosi che da oltre due anni sono loro alla guida di Monza e i risultati sono vicini allo zero.

Ma poi qualcuno dovrà spiegare ai monzesi come si può considerare dei bambini che giocano in un luogo pubblico DEGRADO.
Anche in questo siamo veramente distanti: noi vogliamo vivere in una città dove sia permesso ai bambini di giocare, una città viva, non un dormitorio. In una città diversa da quella che vorrebbero Allevi & c.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?