Seguici su: FacebookTwitter

Sopraelevate

La Sias vuole spendere 800 mila euro per restaurare quel che resta delle vecchie curve dell'autodromo di Monza, già destinate alla demolizione.

Tutto cambiò con la convenzione che consegnò nuovamente alla Sias la gestione dell’Autodromo, deliberata dalla Giunta del Comune di Monza il 21 dicembre 2007. Mi riferisco al rudere del catino di alta velocità che ingombra 60 ettari dell'“Imperial Regio” Parco di Monza.

scanagatti-esultazioneE’ questo un primo articolo di una serie di contributi che darò anche in futuro nella rubrica Opinioni.
Opinioni è una rubrica del sito che da spazio a contributi personali utili al dibattito da sviluppare all’interno del sito, del partito e degli elettori.

autodromoCi siamo. La nostra città si appresta a vivere la tradizionale kermesse della Formula Uno. Un evento che la pone per tre giorni sotto i riflettori del mondo intero, non solo per la competizione sportiva, ma anche per l'enorme circo mediatico ad essa correlata.

CalderoliLe frasi razziste pronunciate dal vice presidente del Senato Roberto Calderoli contro la ministra Cecile Kyenge sono di una gravità inaudita. Chiediamo senza mezzi termini scuse formali e dimissioni immediate dell'esponente leghista. Clicca qui per firmare la petizione di Change.org

pippo-renzi-deboraDopo un po' di stop causa maturità torno a scrivere qui, riportando un articolo sul futuro del Pd preso da questo sito

sopraelevate_autodromoLa Sias, concessionaria dell'Autodromo, sta elaborando un progetto di restauro delle fatiscenticurve sopraelevate del rudere denominato “catino di alta velocità” che, abbandonato da oltre 50 anni, deturpa 60 ettari del Parco

PD-bandiere2Il 16 Maggio 2013 ho scritto questa analisi in base alla situazione a quella data. La situazione è molto critica. Con coraggio si può tentare di stare assieme PD e PDL.

thumb_il_pd_che_vogliamo_04Questo documento è stato significativamente recensito su l’Espresso con il titolo “Che paura il nuovo che avanza” (Francesco Nicodemo, panicodemocratico, 30 maggio 2013)

 

I responsabili delle sconfitte e del declino del PD non solo non sono usciti allo scoperto assumendosene le responsabilità, ma hanno colto l’occasione dei risultati positivi (anche se parziali) delle amministrative per presentarsi come gli artefici del successo. 

costituzione-italianaLa Costituzione non è cosa vostra!
La frase è rivolta ai tanti che in questi giorni parlano di presidenzialismo ed elezioni dirette del Presidente della Repubblica.
Io la indirizzo direttamente al Presidente del Consiglio Enrico Letta, nonché “ex” vice segretario del PD da qualche settimana appena.

bocassiniIl Magistrato Ilda Boccassini è sotto attacco e riceve continue minacce a causa dei delicati processi di cui si sta occupando come P.M.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?