Seguici su: FacebookTwitter

alberto pilotto 2018La buona notizia è che domenica scorsa il Centro Sinistra guidato dal PD ha vinto i ballottaggi in 3 Comuni su 5 nella nostra provincia di Monza Brianza. I nostri complimenti a Alberto Rossi Sindaco di Seregno, Marco Troiano Sindaco di Brugherio e Fabrizio Pagani Sindaco di Nova Milanese e a tutto il PD provinciale.

È un segnale positivo , ma in controtendenza con quanto accaduto nel resto del paese dove il PD è stato sconfitto anche in alcuni comuni storicamente roccaforti del centro sinistra. Certo un cambiamento in questi comuni, dopo 72 anni di governo del Centro Sinistra, era comunque prevedibile soprattutto se consideriamo il particolare momento storico in cui ci troviamo.

Quanto accaduto ci permette di capire che nelle nostre terre, dove il pragmatismo e la concretezza sono di casa, si può resistere alle sirene del populismo e alla metamorfosi di una Lega che in questi territori ha spesso governato negli ultimi trent’anni e che quindi è ben conosciuta. Il PD e il centrosinistra sono ancora la vera alternativa sia alla destra sia al populismo. Credo che proprio dai nostri territori , dove il PD è ancora in grado di essere il primo partito insieme a Milano, Brescia, Bergamo, debba partire la spinta per la rinascita del Partito Democratico.

Basta con le divisioni, basta con l’idea che sia sufficiente individuare il nome di un leader o che sia necessario cambiare il nome al partito per cercare di apparire diversi da quello che si è.

Siamo all’opposizione e abbiamo il vantaggio e l’opportunità di fermarci  un attimo per ripartire dalle idee e dai contenuti.

Occorrono poche ma semplici cose:

- individuare chiaramente le necessità dei nostri cittadini stando a diretto contatto con loro;

- allargare il confronto con tutti quelli che condividono in parte o in toto i nostri ideali o che possono contribuire con critiche costruttive;

- esprimere in modo semplice , sintetico e comprensibile a tutti quale modello di benessere e convivenza civile vogliamo proporre in Italia e in Europa in alternativa alle destre e al populismo;

- capire come comunicare tutto questo in modo efficace e capillare.

Questo è il messaggio che vorrei mandare ai nostri dirigenti nazionali in vista della prossima Assemblea Nazionale; noi ci siamo e siamo pronti a fare la nostra parte.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?