Seguici su: FacebookTwitter

Pd LombardiaDi seguito la lettera di Alessandro Alfieri, segretario regionale Pd lombardo, attraverso la quale è possibile sottoscrivere la mozione di sfiducia nei confronti del governatore leghista.

 Carissime, Carissimi,

Roberto Maroni aveva promesso di riportare la legalità, e la trasparenza, in Regione Lombardia, ma ha fallito!

Il Presidente della Commissione Sanità Fabio Rizzi, uomo di fiducia del Governatore e Vicesegretario della Lega Lombarda di Matteo Salvini, è stato arrestato il 16 febbraio 2016 con l'accusa di aver messo in atto un sistema corruttivo negli ospedali lombardi. Aziende private, secondo la Procura della Repubblica di Monza, vincevano appalti in modo fraudolento e poi restituivano soldi a Rizzi e a un suo collaboratore. A farne le spese sono quei cittadini che sono stati curati all'interno di ospedali pubblici con materiali scadenti e da medici non all'altezza, come risulta dagli atti della Procura.

I reati loro contestati sono gravissimi e Il PD ha presentato una mozione di sfiducia al Governatore Maroni, che verrà discussa entro i primi giorni di marzo.

Stiamo facendo una battaglia all'interno dell'Istituzione ma è fondamentale che il dibattito e l'azione non restino confinati nelle sedi istituzionali.

È per questo che INVITIAMO TUTTI I NOSTRI ISCRITTIE SIMPATIZZANTI A SOTTOSCRIVERE LA MOZIONE DI SFIDUCIA con la petizione che abbiamo lanciato sulla piattaforma Change.org.

Diventerà il segno di una sfiducia corale al Presidente Maroni, alla sua giunta, e alle politiche del centrodestra.

La Lombardia ha bisogno di voltare pagina, di chiudere con gli scandali e incamminarsi verso una stagione di nuova prosperità.

Vi chiedo anche di diffondere la nostra petizione sui social network, o direttamente da Change.org oppure condividendola dalla pagina FB del Gruppo regionale PD o attraverso il profilo Twitter. Facciamo insieme questo sforzo per inchiodare Maroni alle sue responsabilità!

Un caro saluto, 

Alessandro Alfieri 

Segretario Regionale PD lombardo

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?