Seguici su: FacebookTwitter

comuneI lavori del Consiglio Comunale dell’anno 2018 sono iniziati sotto i peggiori auspici. La prima seduta del 15 gennaio ha infatti visto un esponente della Lega Nord, Alberto Mariani, esprimere in un intervento tutta l’intolleranza, la tracotanza e l’accidia possibile nei confronti di una comunità cristiana del nostro territorio che si è “macchiata” di aver esposto presso la Chiesa di Regina Pacis la bandiera della Pace e delle fotografie di persone straniere in difficoltà, nell’intento di suscitare riflessioni e meditazioni sull’urgenza della pace nei nostri giorni e nei nostri luoghi, nonché della realizzazione della pace stessa a partire da tutte le situazione di fragilità umana che incontriamo nelle nostre strade.

Oltre a ribadire la ferma condanna, che già attraverso la stampa la Lega aveva manifestato nei primi giorni di gennaio, il consigliere Mariani ha auspicato che la Parrocchia dove si è realizzato quel “colpevole” gesto non sia fatta oggetto di eventuali finanziamenti comunali, sollecitando il Sindaco, che non ha battuto ciglio, a tenerne conto nelle relazioni con quella comunità cristiana.

Riteniamo questo gesto di una gravità inaudita, inaccettabile da chiunque oltre che dai cristiani della nostra città: siamo alle minacce di ritorsione verso chi esprime solidarietà, accoglienza, prudenza e intelligenza, nel trattare la presenza di persone e di famiglie di origini lontane che, per diversi motivi, vivono, lavorano, studiano nel nostro territorio. Tutte le comunità cristiane della nostra città lavorano, pregano e sono quotidianamente impegnate a garantire vicinanza, accoglienza, solidarietà ed accompagnamento alle situazioni di fragilità che al loro interno si manifestano: gravissimo è giudicare come e verso chi lo facciano e, soprattutto, condizionare le scelta di una pubblica Amministrazione in base al gradire o meno l’impegno che una Parrocchia agisce nel nome del Vangelo e dell’insegnamento di un Papa che della carità e della prossimità intelligente fa la propria linea di indirizzo e di orientamento in tutto il mondo. 

Ci preme documentare l’accaduto, che peraltro attiene allo stile del Consigliere in questione che da anni esterna il peggio che la sua formazione politica rappresenta, e denunciare il silenzio assordante e colpevole da parte di Sindaco, Giunta e forze di maggioranza, che non hanno rettificato né commentato in alcun modo dette esternazioni. C’è da pensare che ciò sia avvenuto perché quella posizione probabilmente ad essi appartiene e prenderne le distanze ha evidentemente un prezzo politico troppo pesante da pagare… soprattutto alla vigilia di una campagna elettorale dove il centro destra DEVE presentarsi unito e “compatto”!

 

Commenti  

#1 fausto 2018-01-19 10:51
Non mi stupisce l'atteggiamento del sindaco che, sul tema, ha affermato a un incontro pubblico: "Inorridisco anche quando ci sono preti nella nostra città che, non più tardi di qualche settimana fa, hanno fatto togliere le tappe della Via Crucis e hanno messo le foto dei migranti oltre alla bandiera della pace sull’altare. Queste situazioni sono quelle che poi fanno arrabbiare moltissimo i cittadini italiani, quelli che vogliono difendere la nostra civiltà, e che per fortuna sono ancora la stragrande maggioranza, e quindi sono dannose".
Mi piacerebbe tanto conoscere l'opinione dei cosiddetti "moderati" dell'attuale maggioranza, per esempio l'assessore Maffè o la consigliera Martinetti...
fausto borgonovo
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?