Seguici su: FacebookTwitter

SangalliGiovedi sera è stata approvata una delibera molto importante che riguarda alcuni aspetti della transazione avvenuta tra la nostra amministrazione e l'azienda Sangalli . La Giunta e' intervenuta con forza e decisione in una situazione di malaffare determinata da mal agire dell’imprenditore e di alcuni amministratori e politici della passata amministrazione oltre che da alcuni funzionari e tecnici comunali ben individuati dalla magistratura.

La loro colpevolezza è stata confermata dal loro patteggiamento in tribunale. Questa situazione di corruzione ha portato ad anomalie che hanno segnato l'appalto sulla nettezza urbana sottoscritto nel 2009 dalla passata amministrazione.

La delibera segna con forza la scelta di difesa della legalità e dell’interesse dei cittadini e della capacità amministrativa del nostro Sindaco della nostra giunta e della maggioranza. La transazione chiude in tempi rapidi la partita con l'azienda, che altrimenti si sarebbe potuta protrarre per anni, ma non con le persone fisiche responsabili delle illegalità.

Con queste persone non si è certamente trattato e non si tratta.

L'amministrazione si è rapportata con il management composto da nuovi dirigenti capaci di assumersi responsabilità decisionali e gestionali in completa autonomia dalla "vecchia" proprietà . 

Ci troviamo di fronte ad una transazione che permette il recupero di una somma importante che torna in possesso dei monzesi : si tratta di circa 8.000.000 di euro. Il contratto viene prorogato per un anno per permettere il completo recupero di una cifra consistente e per evitare un contenzioso lunghissimo che si sarebbe dovuto affrontare nel caso si fosse deciso d’interrompere unilateralmente il contratto come suggerito da una parte della minoranza.

Si è presa una decisione con attenzione coniugando interesse dei cittadini, valutazione economica, garanzia del servizio, tutela dei lavoratori, concretezza per un rimborso in tempi certi , rispetto delle leggi.

Altro punto importante concordato e' l'avvio di un tavolo tecnico che definirà l'ottimizzazione operativa del contratto stesso e delle relative prestazioni.

E' bene ricordare che l'accordo transattivo copre e chiude solo le responsabilità dell'azienda per le controversie emerse a seguito dell'indagine della magistratura.

Rimangono in essere le richieste di danno alle persone fisiche che sono il vero fulcro del malaffare e su questo non ci sarà trattativa : si andrà fino in fondo !

L'amministrazione ha agito assumendosi la responsabilità di decisioni che hanno avuto come bussolail mantenimento del decoro e della pulizia della città senza interruzione del servizio, la salvaguardia della professionalità degli operatori , il recupero del maltolto ai cittadini , il ristabilire la legalità nel pi ù grosso appalto pubblico cittadino!

Da qui si vuole ripartire per una progressiva riduzione dei rifiuti prodotti e per una migliore gestione della raccolta stessa puntando sempre di più sulla differenziazione e sul riciclo nella nostra città portando idee nuove e nuove tecnologie , per rendere più efficiente tutto il sistema della raccolta e smaltimento rifiuti.

Come Consiglieri comunali del Pd siamo pronti ad impegnarci e contribuire su questa strada.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?