Seguici su: FacebookTwitter

comuneCon tre mesi di ritardo, la Giunta Allevi ha presentato ieri a porte chiuse i Patti di Cittadinanza. I testi sono stati poi condivisi a mezzo stampa prima di presentarli, secondo l’iter previsto, al Consiglio Comunale e ai membri delle Consulte.

I Patti prevedono l’attribuzione di 40.000 euro per ciascun quartiere. La cifra è meno della metà rispetto a quanto stanziato dalle amministrazioni precedenti per i progetti dei Bilanci Partecipativi.

La scelta dei progetti svolta autonomamente dalla Giunta, in alcuni casi non tiene conto di quanto indicato dai cittadini come prioritario per i loro quartieri. Come ad esempio per il Quartiere Libertà, i cittadini avevano identificato come priorità la realizzazione di una ciclabile dal Centro verso la fermata Monza Est e relativo sottopasso ciclopedonale verso il Parco. Ma la Giunta ha scelto progetti molto meno votati, cose più facili da realizzare o da acquistare: un campo da bocce, un calcetto balilla, un ping pong, incontri ricreativi culturali e ludici al Centro Civico.

Per il quartiere Centro-SanGerardo il progetto scelto coincide con quello primariamente indicato dai cittadini e cioè il proseguimento della riqualificazione dei giardini del NEI (illuminazione, gazebo, palco, orto-giardino, panche e tavoli) e la realizzazione di attività sportive, didattico-formative e culturali.

La gran parte dei progetti sono in conto corrente e molto meno quelli in contro capitale: ciò significa che la Giunta assegna dei fondi ad associazioni e gruppi per iniziative varie da loro gestite, piuttosto che realizzare interventi strutturali nei quartieri. Molto comodo e facile distribuire fondi, più complesso fare progetti per realizzare opere.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?