Seguici su: FacebookTwitter

lavoriincorsoMonza ordinata, sicura e accessibile. Un bel sorriso, un bel selfie e via. Verso il prossimo post. Intanto, però, nella Monza reale vengono devastate strade su strade e nessuno interviene.

Ormai in città è diventata la regola. Prima si eseguono scavi su strade e marciapiedi per posare i cavi della fibra ottica, per il teleriscaldamento oppure per altro e poi chi ha fatto gli scavi quasi mai interviene, come invece sarebbe d'obbligo, a ripristinare quanto danneggiato avendo cura di eseguire i lavori a regola d'arte. Il risultato è sotto gli occhi di tutti.

In aula, la giunta Allevi si difende asserendo che il Comune di Monza non ha il personale sufficiente per controllare. E poi scarica la colpa sulla giunta precedente, come al solito. E così, in assenza di controlli e sanzioni da parte degli uffici comunali competenti, si consuma lo scempio.

Il Partito Democratico ha chiesto cose semplici alla Giunta:

  1. sospendere ogni nuova autorizzazione agli scavi alle imprese che non hanno eseguito correttamente i lavori di ripristino del manto stradale;
  2. fare eseguire i lavori di ripristino alle imprese inadempienti oppure affidare a terzi o eseguire direttamente i lavori di riparazione di strade e marciapiedi addebitandone il relativo costo alle imprese che non l'hanno fatto.

Abbiamo anche chiesto una Commissione Speciale, per chiarire le responsabilità e intervenire al più presto per risolvere la situazione.

Nell'attesa che la Giunta si muova una cosa possiamo farla tutti insieme: segnalare in quali vie della città si sta consumando lo scempio. E condividere le foto. Chissà mai che serva per dare la sveglia.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?